Blog > Freelance > La passione vince sempre: dal settore turistico al web e SEO. [Intervista]
Profile picture for user angelica
by Angelica
08 Jun 2021

La passione vince sempre: dal settore turistico al web e SEO. [Intervista]

consulente seo

Ciao Dario, ci racconti brevemente chi sei?

Mi occupo di SEO e link Building dal 2011 come professionista, sebbene le mie prime esperienze sul web risalgano al 2001. A quell'epoca mi dilettavo a realizzare siti in puro HTML e dunque senza l'ausilio di alcun CMS. In particolare ne creai uno che si chiamava “Pianeta Midi” (se provi a cercarlo su Archive c’è ancora traccia) che era veramente brutto ma che magicamente mi aprì le porte del mondo dell'ottimizzazione per i motori di ricerca: all'epoca bastava Infatti inserire le keyword giuste all'interno dei meta tag per ottenere un buon posizionamento. 

Fu incredibile constatare che a poche settimane di distanza dalla pubblicazione del sito questo riceveva migliaia di visite da tutta Italia grazie ai motori di ricerca di allora (in particolare Supereva, Arianna e Virgilio). 

Oggi offro i miei servizi di posizionamento ad aziende e liberi professionisti, ma anche diverse agenzie SEO e SEO Specialist con i quali collaboro in maniera continuativa. 

 

Come sei diventato freelance? 

Lavoravo come dipendente nel settore turistico, ma coltivavo già dentro di me una forte passione per il Web e la SEO. Per questo motivo alle mie quotidiane attività di lavoro facevo seguire degli approfonditi studi relativi all'ottimizzazione per i motori di ricerca, e cominciai a crearmi una prima cerchia di clienti. 

Alla fine del 2010 il numero dei clienti è aumentato e non potevo più dividermi tra le due attività, decisi per questo di lasciare il lavoro da dipendente e dedicarmi esclusivamente alla SEO e ai miei clienti, alcuni dei quali nel corso degli anni sono diventati degli amici con i quali ho avviato diversi progetti.

 

Quali suggerimenti e consigli hai per chi ha intrapreso questo genere di carriera? 

Consiglio vivamente di non smettere mai di studiare e sperimentare. Il 90% di questo lavoro secondo me è fatto proprio da esperimenti per testare cosa funziona di più, cosa funziona di meno e cosa è controproducente. Non bisogna per questo mai smettere di studiare e acquisire nuove informazioni (libri, siti autorevoli, webinar e video sono strumenti validi a tal fine) e di metterle in pratica sui propri siti per testarne l'efficacia.

 

Rapporti e gestione clienti?

Quando acquisisco un nuovo cliente mi piace innanzitutto conoscerlo e capire il suo mondo, i sogni e le aspettative che stanno dietro al progetto web che desidera affidarmi. Tendo per questo a costruire con loro un rapporto basato sul dialogo e lo scambio di informazioni. Non ho mai considerato un cliente come un semplice contatto, ma cerco invece di costruire sin da subito un rapporto incentrato su fiducia e collaborazione, con vantaggi reciproci.

 

Ci racconti una tua giornata tipo?

Comincio a lavorare al mattino presto, alle 7:00 circa, quando il resto della famiglia ancora dorme. Mi dedico ai siti dei clienti tutta la mattina, fino ad ora di pranzo. Nella prima parte del pomeriggio mi dedico alle videochiamate e alle varie call con clienti e agenzie (le pianifico tutte al pomeriggio così da potermi dedicare interamente alla produttività di mattina) mentre nella seconda parte del pomeriggio mi dedico solitamente alla lettura dei blog SEO più interessanti, per essere sempre aggiornato. Se mi rimane un'ora libera prima di cena ne approfitto per indossare le running e fare una corsetta all’aria aperta!

 

Quali sono i segreti che utilizzi per gestire al meglio il tuo tempo?

Pianifico le attività di lavoro creando dei mini obiettivi da raggiungere ogni settimana, per ogni sito che seguo. Per questo motivo ogni giorno ho pronto un elenco delle attività da effettuare. Ciò mi consente di non tralasciare nulla ed avere sempre a disposizione dei report di immediata lettura delle attività svolte.

 

Come mantenere un atteggiamento positivo durante i momenti in cui si ha meno lavoro. Come suggeriresti di affrontare questo tipo di situazioni? 

Un libero professionista deve mettere in conto che possano capitare periodi di questo tipo, il che non per forza deve essere visto con qualcosa di negativo ma come una opportunità. Avere qualche settimana in cui si ha meno lavoro significa avere finalmente il tempo di "seminare", intesa come l'opportunità di potersi dedicare maggiormente allo studio e andare a colmare eventuali lacune che sai di avere; oppure dedicarsi a progetti personali che possono finalmente vedere la luce e portare nuove soddisfazioni.

 

Parliamo di produttività. Qual è la tua strategia per massimizzare l’efficienza senza compromettere la qualità (e avere una vita al di fuori del lavoro)?

Cerco di evitare ogni tipo di distrazione e mantenere alta la concentrazione quando lavoro. Niente musica o smartphone mentre sono al PC dunque, e niente chiamate di lavoro al mattino. Per il resto cerco di pianificare sempre tutto secondo calendari settimanali, così so sempre cosa ho fatto e cosa devo ancora fare. Mi aiuta Inoltre tantissimo Google Keep, uno strumento semplice ma veramente efficace grazie ai suoi puntualissimi reminder. Avere una visione di insieme delle attività sempre sott'occhio mi consente di sapere quando posso "staccare" e dedicarmi alle attività che preferisco nel tempo libero, come ascoltare i Queen, suonare la chitarra e fare attività fisica.

 

Cosa ne pensi della diffusione dello smart working dovuto alla situazione portata dal Covid-19?! 

Mi fa piacere sapere che adesso tante realtà si siano accorte che un lavoratore possa svolgere almeno parte delle proprie attività direttamente da casa, diciamo che il Covid ci ha "costretti" a fare un balzo in avanti di 20 anni. Tra l'altro c'è un importantissimo vantaggio indiretto: meno lavoratori che si recano fisicamente in azienda significa meno inquinamento in città.

 

Ora che fai parte di Digitazon, ci dici cosa ti piace del nostro marketplace?

La piattaforma è intuitiva, puoi accedere facilmente ai tuoi ordini e aggiungere nuovi servizi oppure trovare con un clic il professionista di cui hai bisogno.

 

Perchè consiglieresti ad altri freelance di iscriversi a Digitazon?

Consiglierei Digitazon perché è una bella opportunità per raggiungere facilmente un maggior numero di persone e proporre i tuoi servizi ad una platea più vasta ed in target, a prescindere dallo specifico ambito web in cui operi.